Cogoleto

Antico borgo di pescatori, navigatori e marinai, è oggi un centro turistico a vocazione balneare. In tempi più recenti ha dirottato la sua economia dall'industria al turismo. Cogoleto è collegata al contiguo comune di Arenzano con un'unica passeggiata dotata di pista ciclabile e realizzata sul tracciato della vecchia ferrovia. Il lungomare è intitolato al cantautore genovese Fabrizio De André ed è stato inaugurato il 15 aprile 2006. La passeggiata prosegue anche a ponente fino all'inizio della passeggiata Europa di Varazze anch'essa sul vecchio tracciato della ferrovia Genova-Ventimiglia.

L'Orto botanico di Villa Beuca

Nel percorso si possono ammirare tratti rocciosi a macchia mediterranea dominati da pini d'Aleppo, che danno un'idea di quale fosse l'aspetto originario della regione prima dell'intervento dell'uomo. La vegetazione è a picco sul mare e le rocce sono serpentinoscisti (rocce metamorfiche di colore verde scuro), che hanno assunto un colore nero in seguito all'esposizione agli agenti atmosferici. Nei fondali delle piccole baie rocciose che si trovano al disotto della passeggiata vivono molte specie animali tra cui ricci marini, polpi,gamberetti, pomodori di mare, paguri.

Varazze

Circa 7,6 km da Cogoleto

La città di Varazze già dai primi decenni del secolo scorso si presenta come uno dei più interessanti e qualificati centri balneari del ponente ligure.
La mitezza del clima, l'ampio arenile fiancheggiato da una stupenda passeggiata a mare, la suggestiva bellezza del suo entroterra comprendente caratteristici centri frazionali, formano un paesaggio stupendo la cui risonanza ha da tempo varcato i confini d'Italia. Il suo territorio si estende su 48 Km di superficie, a nord comprende il versante marittimo dell'altipiano del Beigua con vette che superano i 1000 m di altezza; nei primi tratti scende in forte pendenza verso la costa, più a valle si estendono verdi colline che degradano verso il mare, avvolgendo le frazioni di Alpicella e Faie.

Arenzano

Circa 12.00 km da Cogoleto

Piccolo borgo marinaro, dal clima stabile tutto l'anno, ha accresciuto la sua fama di località turistica grazie alle sue spiagge e al porticciolo turistico  al riparo di Capo San Martino, alla famosa pineta, le ville e gli impianti sportivi. Le scogliere offrono anfratti rocciosi dove immergersi per ammirare le praterie di posidonia; i fondali tra Arenzano e Punta Invrea (Varazze) sono stati proposti come Sito di interesse comunitario e nel 2008 è stata aperta la prima palestra subacquea in Italia. Alle spalle del borgo si ergono i monti dell'Appennino Ligure, ammantati dalla tipica macchia mediterranea che si alterna a canaloni rocciosi; siamo nel territorio del Parco del Beigua, che abbraccia una vasta zona che comprende numerosi comuni delle Provincie di Genova e di Savona, tra cui anche Arenzano, località che ospita la Sede dell'Ente Parco Beigua.